Direttore Editoriale: Elena Saviano
Telefono: +39 368.7405291
Mail:
elena.saviano@virgilio.it

 


INGRANDISCI LOCANDINA

Parola:



8,00 Euro / Cad.

122
Ridendo e Scherzando che male ti fo?

Ridendo e Scherzando che male ti fo? di Francesco Lazzara - Numero di pagine 144 - Chi ha letto le raccolte di poesie di Ciccino Lazzara “Lu me passatempu – Poesiole dialettali, or serie, ora scherzose” e “…E tocchimi Ciccu - Frivole poesiole salottiere in scanzonati versi…” e, tra le altre sue interessanti pubblicazioni, ha potuto apprezzare “U pudditru nta fiscina” e “Longi nel Novecento e oltre”, avrà modo di essere coinvolto, con questo nuovo impegno dell’amico Lazzara, in uno scenario di vissuto popolare ricomposto con “umili schegge di lontani momenti di vita in un variegato mosaico di ricordi, “frammenti di ricordi”, e memorie più o meno liete”. Il passato porta anche tristi memorie e vicende non belle ma l’autore preferisce ricordare storie, vicende e novelline sugli usi e costumi di una comunità laboriosa. “Il passato appare tanto lieve e tenue che lo si vive in modo coinvolgente, sì, ma in una dimensione nuova: è come sfogliare un vecchio album e curiosare tra le ingiallite immagini di un tempo lontano”. Se pensi ad un pur minimo giovamento potremo sfogliare insieme qualche pagina di quell’album che, per quanto vecchio, è da considerare sempre fresco ed attuale”. E’ un invito a cui non si può dire di no!!! Con questo nuovo e simpatico lavoro si conferma una caratteristica di Lazzara: l’arte del raccontare che gli deriva dal suo essere un brillante conversatore. E in tutto quel racconta infatti c’è sempre la sua presenza, il suo intervento, il suo commento, il suo ammiccare. Le vicende, le storie, le novelline che racconta le ha vissute o più verosimilmente le ha sentite dire e le ridice, avvertendo, è ovvio, che alla veridicità di esse è da attribuire non più del 70%. All’inizio di ogni storiella la sua presenza si manifesta con puntualità e si ha la sensazione che l’autore voglia dirci: “state a sentire anche questa…” e, presentandoci i suoi personaggi, ci introduce in un contesto che ci coinvolge subito. Leggere o ascoltare quel che dice o scrive l’amico Lazzara è sempre piacevole perché del contenuto del suo pensiero, delle sue riflessioni, dei suoi racconti, resta un sapore in più e, spesso, anche un sapere in più. Lo stile scanzonato e disinvolto con cui egli si diverte ad osservare, analizzare criticare, con una giusta dose di appropriata ironia e sarcasmo, i fatti, le vicende, le storielle narrate, traendoli dalla quotidianità, rende la lettura divertente ma interessante perché al sorriso immediato o alla risata spontanea subentra la possibilità di una riflessione costruttiva, edificante, socialmente formativa. Francesco Adornetto



5 5 QUANTITA'
5 5 PREZZO 8,00 €
°° VAI AL CARRELLO >